KINESIOLOGIA DELL’INCONSCIO

La Kinesiologia è una tecnica attraverso la quale è possibile determinare in modo preciso e completo lo stato di salute di un organismo.

Si basa su un meccanismo di tipo binario (positivo-negativo 1-0) che coinvolge nella sua espressione fisica i muscoli del corpo attraverso un circuito neuromuscolare. La risposta all’imput dato dall’operatore al corpo del soggetto per la ricerca della causa di un determinato problema, parte infatti dal cervello del soggetto stesso che invia un impulso nervoso al muscolo il quale si contrae o decontrae a seconda dell’esito di tale risposta.

Questa procedura, essendo basata su un sistema binario, fa della semplicità e immediatezza il suo punto di forza, dando la possibilità di ricavare, rispetto al soggetto che si sta esaminando, un volume di informazioni estremamente complesse, particolareggiate e complete, sul piano biologico, biochimico, organico e psichico.

Attraverso questa tecnica è possibile stabilire quali siano i principali scompensi organici di un soggetto; si potranno quindi individuare quali organi o apparati disfunzionano nel caso in cui la persona abbia dei sintomi non chiari e se tale disfunzione è di origine psicosomatica (come somatizzazione di un conflitto emotivo) oppure è di natura specificamente organica richiedendo quindi un approfondimento specifico attraverso esami medico-clinici particolareggiati che diverranno di pertinenza strettamente medica. La precisione delle informazioni rilevabili attraverso il Test kinesiologico è assimilabile a quella ottenibile con una Tac o una Risonanza Magnetica, con la sostanziale differenza di essere molto più rapido (pochi secondi ) e privo di effetti collaterali o di alcuna invasività.

E’ inoltre possibile testare, per fare un esempio di una piccola parte del possibile campo d’azione di questo metodo,  la compatibilità organica del soggetto con gli alimenti (rilevando eventuali intolleranze alimentari) o con rimedi o sostanze di vario tipo (rimedi omeopatici, preparati fitoterapici, fiori di bach, tinture madri, integratori alimentari, ecc.) permettendo quindi di poter scegliere sempre e comunque il rimedio o l’alimento più adatto alla persona. Tale caratteristica risulta particolarmente utile nel caso della scelta di alimenti o rimedi per i bambini.

 

Queste sono comunque solo alcune delle applicazioni della tecnica, la quale trova la sua caratteristica elettiva nell’ambito dell’analisi clinica di qualunque aspetto legato allo stato di salute, sia sul piano organico che psico-emozionale. Ma non solo….

La Kinesiologia dell’Inconscio, infatti, facendo riferimento alla possibilità di estrarre ogni tipo di informazione direttamente dal Codice Sorgente unificato dall’ Energia Oscura (link), permette di chiarire qualunque aspetto si voglia precisare, in ogni ambito.

E’ uno strumento pratico, efficace, preciso, gratuito (nel senso che non richiede apparecchiature o strumentazioni per poter essere usato), sperimentabile in modo diretto e incontrovertibile non solo dall’operatore, ma anche da chi si sottopone al metodo o lo vede usare,  per ottenere informazioni anche complesse in qualunque ambito.

Il campo di applicazione risulta virtualmente infinito, e la velocità di acquisizione dei dati estremamente elevata.

In questo senso, quindi, vi è la possibilità di adattare il metodo, alla base di questa procedura, alle conoscenze individuali e specialistiche di ognuno (le quali detreminano ciò che noi descriveremo quì come “Software“), generando una tecnica Kinesiologica che diventerà per tale motivo, appunto,  SPECIALISTICA e PERSONALIZZATA.

 

 

Kinesiologia dell’ “Inconscio” è un nuovo modo di avvicinarsi a questa tecnica e che ho ideato e  perfezionato, sistematizzandola, nel corso della mia professione di Naturopata e Kinesiologo. Affonda le sue basi nelle più recenti acquisizioni della Fisica Quantistica. La sua caratteristica principale è rappresentata dal fatto di unire tutte le caratteristiche appena descritte con l’analisi di ambiti sottili e, per l’appunto, inconsci della persona. Dà la possibilità, attraverso il contatto con il corpo, e in particolare con l’emisfero cerebrale destro, di percepire come esso sia animato da una coscienza profonda, capace di portarci a comprendere il vero significato del nostro disagio, fisico o emotivo che sia, attraverso un metodo sempre più semplice ed immediato.

Tutto ciò è reso possibile, come detto,  dall’ l’attività del tutto peculiare dell’emisfero cerebrale destro (il cosiddetto emisfero incoscio, da cui il nome della tecnica), dotato di capacità di analisi degli stimoli ambientali, neurologici, cognitivi e percettivi di gran lunga superiore a quella dell’emisfero sinistro, attività che, nello svolgersi del seminario, diventa essenziale, nonché punto centrale di tutto il lavoro. Imparare a connettere in modo cosciente l’attività dell’emisfero destro al lavoro kinesiologico, significa, infatti, fare un deciso salto di qualità, rendendo la procedura kinesiologica enormemente più versatile e potenzialmente in grado di fornire una quantità di dati, in ogni ambito, virtualmente infinita.

Jill Bolte Taylor descrive le potenzialità e la funzione dell’emisfero destro, l’emisfero alla base di tutto l’approccio in “Kinesiologia dell’Inconscio”

 

 

 

PERCHE’ LA “KINESIOLOGIA DELL’INCONSCIO E’ UNO STRUMENTO COSI’ EFFICACE?

Perchè è basata sulle informazioni contenute nella MEMORIA CELLULARE, la quale raccoglie in tempo reale il costante flusso informativo, veicolato dalla ENERGIA OSCURA (vedi link). Questa, muovendosi a velocità superluminale, scavalca il limite spazio-temporale della materia, permettendo di estrarre, come da una foto di tutte le informazioni presenti in solo istante, qualunque dato si voglia analizzare.

Perchè si fonda su un meccanismo NEURO-MUSCOLARE tarato sul soggetto stesso che viene esaminato, evitando l’interposizione di qualunque macchinario che potrebbe alterare il risultato dell’indagine, determinando quello che si definisce un “falso positivo”

Perchè, pur trattando dati complessi è, dal punto di vista operativo, estremamente semplice, in quanto basata su di un LINGUAGGIO BINARIO.

Perchè instaura un dialogo diretto con la COSCIENZA BIOLOGICA del corpo, espressa dal sincronismo informativo tra cellula e cellula.

Perchè con l’adeguato Software (ossia l’insieme delle conoscenze più o meno specialistiche dell’operatore) permette di portare l’analisi dell’informazione a livelli molto specialistici e particolareggiati, arrivando ad ottenere una INFORMAZIONE DI PRECISIONE.  Ad esempio: un cardiochirurgo, che ha quindi una conoscenza tecnica molto approfondita dell’anatomia, fisiologia e fisiopatologia del cuore, può ottenere un livello di informazione “SPECIALISTICO” usando sempre lo stesso metodo, il quale, quindi, si presta, pur restando invariato, a più livelli di analisi. Allo stesso modo, un ingegnere, per fare un altro esempio, potrà valutare il miglior materiale da costruzione fra tutti quelli che conosce e che ha a disposizione, sapendo che il risultato di questa valutazione (attuata attraverso il metodo della “Kinesiologia dell’Inconscio”) comprenderà tutte le possibili variabili tecniche che rendono quel preciso materiale il più idoneo per l’attuazione di un determinato progetto.

Perchè la risposta BIOLOGICA NEUROMUSCOLARE è sempre COERENTE.

Perchè permette di trovare soluzioni inaspettate che magari, basandoci solo sulle conoscenze acquisite o a causa della cristallizzazione del pensiero (procedo sempre nello stesso modo, con lo stesso approccio, in un loop interpretativo ridondante), non avremmo considerato.

Perchè è possibile  attuare il metodo su chiunque, dal bambino fino all’anziano (Test Passivo)

Perchè dà possibilità di verificare l’esito della tecnica in modo inequivocabile (attraverso la risposta muscolare binaria)

 

 

ENERGIA OSCURA, EMISFERO DESTRO, INFORMAZIONE…..

 

Le tanto sorprendenti quanto inaspettate trasformazioni  che, ultimamente, stanno interessando la composizione stessa della materia, con la comparsa di antimateria all’interno della strutture nucleari, producono e determinano radicali mutamenti di tutte le tecniche sottili finora usate, rendendole sempre più efficaci proprio attraverso la semplificazione del loro utilizzo. Ciò, rende concreta la possibilità di utilizzare le interazioni fra l’Energia Oscura (link) e le informazioni che essa trasporta, attraverso la sua attività superluminale, e le funzioni dell’emisfero cerebrale destro, le quali, uniche, possono rallentare la velocità di trasferimento di tale informazione, e renderla disponibile alla traduzione in linguaggio binario.

Per  i video sulla “Kinesiologia dell’Inconscio” clicca sui seguenti link:

Conferenza sulla Kinesiologia dell’Inconscio (versione completa)

Conferenza sulla Kinesiologia dell’Inconscio (versione breve)